Moshe Feldenkrais

Il Metodo Feldenkrais è stato sviluppato dal dottor Moshe Feldenkrais (1904-1984).
Moshe Feldenkrais (dottorato in fisica alla Sorbona) fu ingegnere, fisico, inventore, maestro di arti marziali e studioso dello sviluppo umano. Nato in Europa orientale, emigrò in Palestina da ragazzo. In seguito studiò alla Sorbona e negli anni trenta lavorò presso il laboratorio Joliot-Curie a Parigi. Il suo interesse per il Ju Jitsu lo indusse a conoscere personalmente il professor Kano, colui che sviluppò la disciplina del Judo. Il dottor Feldenkrais fondò il Club di Ju Jitsu a Parigi e fu tra i primi europei a guadagnarsi la cintura nera in Judo.

In fuga dall’avanzata nazista riparò in Inghilterra dove, negli anni quaranta, iniziò a sviluppare il suo Metodo e scrisse la prima opera sull’argomento. Un incidente al ginocchio e le incerte prospettive di un intervento chirurgico segnarono l’inizio di ciò che sarebbe divenuto l’oggetto di studio cui si dedicò per tutta la vita, ossia l’esplorazione della relazione tra movimento e coscienza. Moshe Feldenkrais ritornó in Israele all’inizio degli anni cinquanta, dove lavoró fino a quando morì, nel 1984, a Tel Aviv.

Nello sviluppare il suo lavoro Moshe Feldenkrais studiò, tra l’altro, l’anatomia, la fisiologia, lo sviluppo infantile, le scienze motorie, l’evoluzione, la psicologia, nonché una serie di pratiche orientali di consapevolezza e altri approcci di tipo somatico.

Il dottor Feldenkrais fu autore di diverse opere di rilievo sul movimento, l’apprendimento, la coscienza umana e l’esperienza somatica. Insegnò in Israele e in molti paesi europei negli anni sessanta e settanta e in Nord America negli anni settanta e ottanta. All’inizio degli anni settanta formò il primo gruppo di insegnanti a Tel Aviv, e in seguito due gruppi negli Stati Uniti – un gruppo a San Francisco e l’altro ad Amherst, NY.

Nel corso della sua vita il dottor Feldenkrais lavorò con persone di ogni genere che presentavano un’enorme varietà di esigenze di apprendimento – dai numerosi neonati con paresi cerebrale fino ai più grandi artisti, quali il violinista Yehudi Menuhin. Insegnò per diversi anni per il drammaturgo Peter Brook e il suo Theatre Bouffes du Nord. Collaborò con intellettuali quali l’antropologa Margaret Mead, il neuroscienziato Carl Pribram e Jean Houston e Robert Masters, ricercatori nel campo della psicofisica.

La vastità, la vivacità e la precisione dell’opera del dottor Feldenkrais ha visto la sua applicazione negli ambiti più diversi, tra i quali la neurologia, la psicologia, le arti performative, lo sport e il settore della riabilitazione.

 

Approfondimento STORIA DI MOSHE E DEL METODO

dal sito dell'Associazione Italiana Insegnanti metodo Feldenrkais

 

 

 

Normal 0 14 false false false MicrosoftInternetExplorer4

Moshe FeldenkraisIl Metodo Feldenkrais è stato sviluppato dal dottor Moshe Feldenkrais (1904-1984).

Moshe Feldenkrais (dottorato in fisica alla Sorbona) fu ingegnere, fisico, inventore, maestro di arti marziali e studioso dello sviluppo umano. Nato in Europa orientale, emigrò in Palestina da ragazzo. In seguito studiò alla Sorbona e negli anni trenta lavorò presso il laboratorio Joliot-Curie a Parigi. Il suo interesse per il Ju Jitsu lo indusse a conoscere personalmente il professor Kano, colui che sviluppò la disciplina del Judo. Il dottor Feldenkrais fondò il Club di Ju Jitsu a Parigi e fu tra i primi europei a guadagnarsi la cintura nera in Judo.

In fuga dall’avanzata nazista riparò in Inghilterra e lavorò in un progetto nell’ambito della ricerca antisommergibile per  la Ministero della Marina britannica. Fu in Inghilterra che, negli anni quaranta, iniziò a sviluppare il suo Metodo e scrisse la prima opera sull’argomento. Un incidente al ginocchio e le incerte prospettive di un intervento chirurgico segnarono l’inizio di ciò che sarebbe divenuto l’oggetto di studio cui si dedicò per tutta la vita, ossia l’esplorazione della relazione tra movimento e coscienza. Moshe Feldenkrais ritornó in Israele all’inizio degli anni cinquanta, dove lavoró fino a quando morì, nel 1984, a Tel Aviv.

Nello sviluppare il suo lavoro Moshe Feldenkrais studiò, tra l’altro, l’anatomia, la fisiologia, lo sviluppo infantile, le scienze motorie, l’evoluzione, la psicologia, nonché una serie di pratiche orientali di consapevolezza e altri approcci di tipo somatico.

Il dottor Feldenkrais fu autore di diverse opere di rilievo sul movimento, l’apprendimento, la coscienza umana e l’esperienza somatica. Insegnò in Israele e in molti paesi europei negli anni sessanta e settanta e in Nord America negli anni settanta e ottanta. All’inizio degli anni settanta formò il primo gruppo di insegnanti a Tel Aviv, e in seguito due gruppi negli Stati Uniti – un gruppo a San Francisco e l’altro ad Amherst, NY.

Nel corso della sua vita il dottor Feldenkrais lavorò con persone di ogni genere che presentavano un’enorme varietà di esigenze di apprendimento – dai numerosi neonati con paresi cerebrale fino ai più grandi artisti, quali il violinista Yehudi Menuhin. Insegnò per diversi anni per il drammaturgo Peter Brook e il suo Theatre Bouffes du Nord. Collaborò con intellettuali quali l’antropologa Margaret Mead, il neuroscienziato Carl Pribram e Jean Houston e Robert Masters, ricercatori nel campo della psicofisica.

La vastità, la vivacità e la precisione dell’opera del dottor Feldenkrais ha visto la sua applicazione negli ambiti più diversi, tra i quali la neurologia, la psicologia, le arti performative, lo sport e il settore della riabilitazione.

 

 

"Se sarete capaci di insegnare alla gente a stare in piedi sulle proprie gambe e a piacersi così, sarete richiesti in tutto il mondo".